Mission Istituzionale

1) L’obiettivo fondamentale dell’Azienda è il raggiungimento del più elevato livello di risposta alla domanda di salute attraverso un percorso concordato con l’Università, attuando un processo che includa in modo inscindibile la didattica – intesa come strumento di costruzione e miglioramento delle competenze degli operatori e dei soggetti in formazione – e la ricerca – intesa come continuo progresso delle risorse cliniche e biomediche.

2) L’attività assistenziale erogata dall’Azienda Policlinico è necessaria per lo svolgimento dei compiti istituzionali universitari ed è determinata nel quadro della programmazione nazionale e regionale, in modo da assicurarne la funzionalità e la coerenza con le esigenze della didattica e della ricerca. La missione dell’Azienda è dunque quella di erogare attività assistenziale, perseguendo l’efficace e sinergica integrazione con le funzioni istituzionali dell’Università sulla base di principi e delle modalità proprie del Servizio Sanitario Regionale.

3) L’Azienda, in quanto espressione originale dell’integrazione di due distinti ordinamenti (sistema universitario e sistema sanitario regionale), assume un modello organizzativo dinamico, nel quale la specificità di ciascun operatore è definita dall’insieme degli obiettivi dell’Azienda.

4) L’Azienda adotta come metodo fondamentale quello della programmazione basata sulle risorse disponibili, costruita sulla base degli indirizzi programmatici dell’Università e della Regione Sicilia, che vanno a costituire l’insieme dei vincoli entro i quali deve essere elaborata la programmazione aziendale, con la conseguente necessità di orientare la cadenza e la durata degli atti di programmazione medesimi. Le azioni ed i progetti saranno contenuti nel Piano Strategico Aziendale.

5) L’Azienda individua, quali elementi costitutivi della propria missione istituzionale i seguenti principi:

6) Le attività possono essere svolte anche mediante modelli di sperimentazione gestionale, da attuarsi in riferimento ad obiettivi specifici, al fine di migliorare la qualità, i tempi e l’economicità delle risposte cliniche.

7) La programmazione e la partecipazione a programmi e progetti in ambito regionale e nazionale inerenti alla ricerca, alla innovazione assistenziale ed alla comunicazione.