25 maggio al Rettorato, il 26 e 27 al Centro congressi.
Comunicazione Aziendale del 24/05/2022 18:05

Neonati e bambini medicalmente complessi: al Policlinico di Messina si discute di bisogni assistenziali e organizzativi di una nuova popolazione pediatrica

Rappresentanti istituzionali e oltre 200 specialisti ne parleranno al congresso “Lo stretto necessario per il neonato critico” il 25 maggio al Rettorato, il 26 e 27 al Centro congressi, promosso dall’UOC Patologia e TIN diretta da Eloisa Gitto

MESSINA (24 mag) – Grazie ai progressi delle cure intensive neonatali e pediatriche, cresce il numero di neonati e bambini medicalmente complessi, con patologie mediche acute ma soprattutto croniche, con bisogni assistenziali ed organizzativi al alta complessità. Anche a causa della drammatica carenza di terapie intensive pediatriche, soprattutto nel Sud Italia, diverse unità di TIN (Terapia Intensiva Neonatale), negli ultimi anni, si sono trovate a dover erogare necessariamente assistenza anche a pazienti oltre l’età neonatale, ma con patologie spesso insorte in epoca neonatale e, pertanto, di maggior competenza del neonatologo. Problematiche assistenziali e organizzative saranno oggetto di approfondimento da parte di rappresentanti istituzionali ed esperti nazionali ed internazionali, in occasione del congresso “Lo stretto necessario per il neonato critico - il neonatologo ed il bambino medicalmente complesso”, mercoledì 25 maggio (inizio ore 17) al Rettorato dell’UniMe, giovedì 26 e venerdì 27 dalle ore 9 nell’aula magna del Centro congressi del nosocomio. L’evento, promosso dalla Prof.ssa Eloisa Gitto, Direttore dell’UOC Patologia e TIN, e patrocinato dalla Società Italiana di Neonatologia (SIN), vuole quindi rappresentare un punto di incontro tra le società scientifiche e le istituzioni, che insieme devono colloquiare su questa nuova popolazione pediatrica bisognosa di un adeguato management in epoca neonatale, ripetuti ricoveri a livello delle TIN “allargate” anche in epoche successive a quella neonatale, e, al momento della domiciliazione, una stretta collaborazione tra ospedale e territorio. Da qui l’idea di organizzare, in particolare, una tavola rotonda dedicata alla deospedalizzazione del bambino complesso, cui prenderanno parte tra gli altri: il Rettore Salvatore Cuzzocrea, il Commissario straordinario del Policlinico Giampiero Bonaccorsi, il Commissario straordinario dell’ASP Messina Bernardo Alagna, il Direttore generale dell’ospedale Meyer di Firenze e presidente AOPI Alberto Zanobini, il Direttore del Materno-infantile dell’ASP di Messina Francesco Cusumano e Margherita Lo Valvo sull’esperienza della Terapia Intensiva Neonatale e Pediatrica al Policlinico; moderatore, il Direttore del DAI Materno Infantile del Policlinico Carmelo Romeo.
Necessità di rianimazione neonatale e pediatrica, ecografia polmonare dalla RDS alla BDP, asfissia perinatale, trattamento ipotermico, neuroprotezione, monitoraggio emodinamico, tecniche di neuroimmagine, marcatori precoci di danno cerebrale, follow up neurologico e infettivologico, metabolica e predittori di outcome nell’encefalopatia ipossico ischemica, farmacoterapia con BDP, ventilazione con broncodisplasico, ipertensione polmonare, insufficienza respiratoria acuta, tracheotomia, ventilazione domiciliare, analgosedazione nel paziente cronico, prevenzione del VRS: sono alcuni degli argomenti specifici che saranno trattati al congresso. L’evento, con il coordinamento scientifico della Prof.ssa Eloisa Gitto e della Dott.ssa Lucia Marseglia, e contributo del comitato organizzatore locale (Letteria Barbuscia, Antonina Bonarrigo, Annalisa Cacciola, Stefania Cordaro, Carmen Damiano, Raffaella Mallamace, Alessandro Manganaro, Danila Matteo, Francesca Muraca, Giuseppa Quartarone, Immacolata Rulli e Venera Tiralongo), coinvolgerà neonatologi, pediatri, anestesisti, neuropsichiatri infantili, fisioterapisti e infermieri, e sarà arricchito da due corsi precongressuali: uno sull’ecografia nel lattante critico promosso dal Gruppo di Studio di Terapia Intensiva della Prima Infanzia (TIPI) della SIN e uno di rianimazione neonatale rivolto ai medici in formazione e promosso dalla Scuola di Specializzazione in Pediatria dell’UniMe con il supporto del Gruppo di studio di Rianimazione Neonatale della SIN. Per info segreteria organizzativa www.bisazzagangi.it.

Scarica la Locandina con il Programma dell'Evento