Segnalazione di illeciti (whistleblowing)

Tutti coloro che intrattengono rapporti di lavoro o collaborazione con l’Azienda Ospedaliero Universitaria Policlinico “Gaetano Martino” di Messina, ma anche soggetti esterni quali utenti e cittadini, possono segnalare situazioni di illecito (fatti di corruzione ed altri reati contro la pubblica amministrazione, fatti di supposto danno erariale o altri illeciti amministrativi).

La Legge anticorruzione n. 190/2012 al fine di favorire l’emersione di fattispecie di illecito ha previsto disposizioni a tutela del dipendente che segnala illeciti (whistleblowing). L’obiettivo è quello di aiutare chi decide di segnalare episodi di corruzione nel modo più sicuro e più appropriato, in quanto la segnalazione dell’utente risulta utile all’Azienda per meglio presidiare i propri processi.

La legge n. 179 del 30 novembre 2017 (Disposizioni per la tutela degli autori di segnalazioni di reati o irregolarità di cui siano venuti a conoscenza nell'ambito di un rapporto di lavoro pubblico o privato) si inserisce nel quadro della normativa in materia di contrasto alla corruzione, disciplinandone un aspetto di fondamentale importanza: la tutela del soggetto che effettua la segnalazione di un illecito.

La legge 179 del 2017 si propone quindi l'obiettivo di assicurare una più efficace tutela del soggetto che segnala l'illecito rispetto alla normativa precedente (in particolare, l'art. 54bis del Testo Unico sul Pubblico Impiego e la Deliberazione ANAC n. 6 del 28 aprile 2015: "Linee guida in materia di tutela del dipendente pubblico che segnala illeciti", non limitandola soltanto al rapporto di lavoro pubblico, ma estendendola anche a quello privato, seppure in termini e con modalità differenti.

La segnalazione può essere presentata:

  1. compilando il modulo cartaceo (versione PDFversione DOC) completo di tutti gli elementi utili ad individuare l’illecito, l’incolpato e l’identità del segnalante. Il modulo garantisce la raccolta di tutti gli elementi utili alla ricostruzione del fatto e ad accertare la fondatezza di quanto segnalato. La segnalazione può essere presentata anche con dichiarazione diversa dal modulo predisposto, purché contenente gli elementi essenziali indicati in quest’ultimo. La segnalazione deve essere inoltrata:
  1. Presentare la segnalazione all’ANAC collegandosi al sito

https://servizi.anticorruzione.it/segnalazioni/#/

compilando e inviando il modulo seguendo le istruzioni indicate.

L'Azienda Ospedaliero-Universitaria Policlinico “G. Martino” tutela la riservatezza circa l’identità del segnalante anche in caso di procedimento disciplinare avviato a seguito della denuncia, nei limiti previsti dalla normativa vigente.

La segnalazione è inoltre sottratta all'accesso documentale ai sensi dell'articolo 24 della legge 7 agosto 1990, n. 241 e non può pertanto essere oggetto di visione né di estrazione di copia da parte dei richiedenti.

 

Segnalazione di Illeciti e Irregolarità in forma anonima

Ai fini del contrasto alla corruzione l'Azienda prende anche in considerazione le segnalazioni anonime ove queste si presentino dettagliate, adeguatamente circostanziate e rese con dovizia di particolari, ovvero prodotte in modo da far emergere fatti e situazioni relazionabili a determinati contesti (es. indicazione di nominativi o qualifiche particolari, menzione di uffici specifici, procedimenti o eventi particolari, ecc.).

È, inoltre, previsto che la presentazione della segnalazione avvenga con l’utilizzo di tecnologie informatiche di crittografia moderne e standard in grado di tutelare la riservatezza del contenuto della segnalazione e l’identità del segnalante. In questo caso il segnalante potrà utilizzare il link “EFFETTUA UNA SEGNALAZIONE” sotto riportato.

EFFETTUA UNA SEGNALAZIONE