Jump to Navigation

In Evidenza

 

Avviso agli Utenti - Servizio CUP Centralizzato


Dal 13 maggio è stato attivato il nuovo servizio CUP centralizzato. Per le prenotazioni è necessario contattare il numero verde: 800332277, abilitato per le chiamate da rete fissa. Per le chiamate da cellulari è attivo il numero 0941-536681. Il costo della telefonata si differenzia in base al gestore telefonico di riferimento.
 


Polime Nido: Aperte le iscrizioni per il nuovo anno

Sono aperte le iscrizioni al Polime Nido, il micro nido aziendale dell’AOU G. Martino che riprende le sue attività dall' 1 Settembre. Tariffa mensile €228,20. 

(Visualizza informazioni)


Campagna per la promozione della vaccinazione MPR (Morbillo-Parotite-Rosolia)

Alla luce dell’epidemia di morbillo in corso nel nostro Paese da gennaio 2017, monitorata e documentata dal Sistema di sorveglianza integrata morbillo e rosolia, il Ministero della Salute il 4 aprile scorso ha emanato una Nota indirizzata a Regioni, Province autonome e amministrazioni centrali, che riporta indicazioni operative per la gestione dell’epidemia. La Nota ribadisce alcune delle raccomandazioni contenute nel "Piano nazionale di eliminazione morbillo e rosolia congenita (PNEMoRc) 2010-2015" per la gestione di focolai epidemici, inclusi la vaccinazione dei contatti suscettibili a partire dai 6 mesi di età e la vaccinazione degli operatori sanitari.

A causa dell'elevata trasmissibilità del virus del morbillo infatti, la possibilità di contagio nelle sale di attesa delle strutture sanitarie è alta, e le persone possono infettarsi dopo un tempo di esposizione relativamente breve. Il virus del morbillo può sopravvivere fino a due ore nell'aria o su oggetti e superfici e una persona suscettibile può essere infettata anche dopo che la persona malata ha già lasciato l'ambiente. (Scarica la locandina)

Aggiornamento situazione epidemiologica morbillo in Italia
Piano nazionale per l’eliminazione del morbillo e della rosolia congenita 2010-2015


Campagna per la promozione della vaccinazione antinfluenzale negli operatori sanitari

L’influenza è una malattia provocata da virus (genere Orthomixovirus), che infettano le vie aeree (naso, gola, polmoni). È molto contagiosa, perché si trasmette facilmente attraverso goccioline di muco e di saliva, anche semplicemente parlando vicino a un’altra persona.

In considerazione del rischio a cui sono esposti tutti gli operatori, la nostra azienda offre gratuitamente dal 4 Novembre 2016 a tutto il personale sanitario e agli studenti delle facoltà di Medicina e Chirurgia la possibilità di vaccinarsi contro l’influenza.

I sintomi che all’inizio la caratterizzano possono essere molto variabili, dal semplice raffreddore al mal di testa, dall’infiammazione della gola alla bronchite, ai dolori osteo-articolari. A ciò va aggiunto che i sintomi dell’influenza sono simili a quelli di molte altre malattie; pertanto termine “influenza” viene spesso impropriamente attribuito ad affezioni delle prime vie aeree, di natura sia batterica che virale; ciò porta a due risultati contrastanti: da una parte viene minimizzato il ruolo dell’influenza come causa di morbosità e mortalità e, dall’altra, il trattamento e l’ospedalizzazione di soggetti con malattie simili all’influenza portano ad aumento dei costi assistenziali e dei ricoveri impropri (Visualizza informazioni)

 

EUROMELANOMA DAY: 8 e 9 maggio più informazioni al policlinico “G. Martino”

Data Pub: 
04/05/2015

Poche regole chiare per non rischiare

È tra i più temibili tumori cutanei. Il melanoma ogni anno fa registrare 7000 nuovi casi, con almeno 1500 vittime che pagano il prezzo più alto.

L’UOC di Dermatologia dell’AOU “G. Martino aderisce quest’anno all’EUROMELANOMA DAY, celebrato in tutta Europa l’ 8 e il 9 maggio. In queste due giornate – venerdì 8 dalle 9.00 alle 17.00 e sabato 9 dalle 9.00 alle 13.00 - saranno fornite informazioni agli utenti per aiutarli a conoscere più da vicino questa patologia e i suoi rischi.

Un evento promosso in Italia dalla SIDeMaST, Società Italiana di Dermatologia medica, chirurgica, estetica e delle Malattie Sessualmente Trasmesse.

La consapevolezza, dunque, come arma di prevenzione perché ci sono diversi elementi che possono determinare la comparsa di un melanoma. La predisposizione genetica, la carnagione chiara e un numero particolarmente alto di nei sono di certo tra i fattori più ricorrenti. Tuttavia gli studi hanno ormai dimostrato che anche l’incauta esposizione al sole, con le conseguenti scottature solari - soprattutto in giovane età - contribuisce significativamente all'insorgenza di questo tumore della pelle.

Da qui l’importanza di una campagna di sensibilizzazione che punta soprattutto a diffondere regole elementari, ma di vitale importanza: prudenza di fronte ai raggi solari, controlli periodici e visite dermatologiche. Solo con una diagnosi precoce, infatti, è possibile modificare favorevolmente il decorso della malattia e ridurne la mortalità.

Per ulteriori informazioni sull'EUROMELANOMA DAY è possibile telefonare ai numeri:0902213933 / 0902212891 oppure visitare il sito www.sidemast.org

28 Maggio: “Cultura della donazione e dei trapianti e ruolo dei media”. Corso ECM

28 Maggio: “Cultura della donazione e dei trapianti e ruolo dei media”. Corso ECM

Destinatari:  Medici e Infermieri

 

Il 28 Maggio, nell’aula B del Palazzo dei Congressi ci sarà un corso di formazione rivolto a medici e infermieri su: “Cultura della donazione e dei trapianti e ruolo dei media”.

La partecipazione da diritto ad otto crediti formativi ECM.

 

Le domande di iscrizione devono essere presentate entro il 13/05/2015 compilando l’apposito modulo ( link al pdf) e inviate via mail a: poliformazione@unime.it  oppure via fax  0902217140

 

Modulo iscrizione

Visualizza il programma

 

Venerdì 3 aprile: Lectio Magistralis del prof. Stéphan Haulon

Data Pub: 
01/04/2015

Venerdì 3 aprile, alle 16:30, il Prof. Stéphan Haulon, direttore dell’Aortic Center dell’Hôpital Cardiologique, Università di Lille, sarà al policlinico di Messina per tenere una lectio magistralis (quarto piano del pad. F). Il prof. Haulon focalizzerà l’attenzione sul trattamento endovascolare con endoprotesi fenestrate della patologia aneurismatica dell’aorta toraco-addominale.

Un evento promosso dal Dipartimento Toraco-Cardio-Vascolare, diretto dal Prof. Maurizio Monaco, ed organizzato dal Prof. Filippo Benedetto e dal Dott. David Barillà.

Stephan Haulon è oggi universalmente considerato una delle massime autorità mondiali nel campo della chirurgia aortica endoprotesica ed il suo contributo è stato, e continua ad essere fondamentale, per l'evoluzione della tecnica e dei materiali  in questo settore innovativo della Chirurgia Vascolare. Il suo principale ambito di interesse è la chirurgia aortica, essendo pioniere del trattamento endovascolare di aneurismi aortici complessi, come quelli toraco-addominali

Stéphan Haulon, laureato in medicina presso l’Università di Parigi nel 1994, si è specializzato in chirurgia generale e vascolare. Nel 2002 ha conseguito il dottorato in chirurgia vascolare discutendo la tesi in ricerca sui Biomateriali. Lo stesso anno frequenta una fellowship in ricerca endovascolare presso la Cleveland Clinic Foundation, sotto la guida del Dott. Roy K. Greenberg. Nel 2003 è tornato a Lille dove è stato assunto come chirurgo vascolare presso l’ospedale universitario. Nel 2006 è stato nominato Professore in Chirurgia Vascolare dell’Università di Lille, e dal 2009 dirige il Dipartimento di Chirurgia Cardio-Vascolare. Nel 2013 ha fondato l’Aortic Center, diventato un centro di riferimento europeo per la patologia aortica.

Dal 2009 è nella commissione scientifica dell’European Vascular Course e del Critical Issues in Aortic Endografting Symposium. È inoltre autore di oltre 100 pubblicazioni su riviste scientifiche internazionali ad elevato impact factor.

Locandina

Neuropsichiatria Infantile: Confronto ed esperienza per una assistenza completa

Data Pub: 
23/03/2015

Ha unito famiglie, associazioni di volontariato, medici, ricercatori e studenti l’open day organizzato stamani dall’UOC di Neuropsichiatria Infantile dell’AOU “G. Martino”. Una occasione concreta, per ricordare “i bisogni speciali di bambini speciali” e per essere ancora di più a servizio del territorio. Questa mattina medici e psicologi si sono messi a disposizione del pubblico; di genitori e insegnanti che hanno scelto di partecipare a questa iniziativa per saperne di più o per approfondire alcuni aspetti particolare.

Una mattinata di informazione e sensibilizzazione per spiegare più da vicino i problemi del neurosviluppo e delle patologie neuropsichiatriche in età evolutiva.

Nel corso della prima parte della giornata sono stati illustrati gli ambiti di attività e di azione della neuropsichiatria infantile dell’azienda ospedaliera universitaria. Una realtà con una storia lunga e ormai consolidata nella città dello stretto, dove dietro l’espressione scientifica di “neuropsichiatria infantile” c’è un mondo fatto di disturbi e patologie particolari, spesso difficili da comprendere senza l’occhio di uno specialista e senza un percorso diagnostico ben definito.

“Nessuno si salva da solo”. È il titolo di un famoso romanzo, richiamato in questa occasione per ribadire l’importanza di percorsi assistenziali in cui non può non esserci un approccio multidisciplinare: perché vi sono bambini da curare e al tempo stesso anche famiglia da supportare.

 

 

Nella foto l'équipe dell'UOC di neuropsichiatria infantile del policlinico universitario

Neuropsichiatria infantile: I bisogni speciali di bambini speciali Sabato l’ open day dell’AOU G. Martino di Messina

Data Pub: 
18/03/2015

È una giornata dedicata ai bisogni speciali di bambini speciali. Sabato 21 marzo, dalle 9 alle 13, l’UOC di neuropsichiatria infantile aprirà le sue porte per far conoscere più da vicino attraverso un “open day” i problemi del neurosviluppo e delle patologie neuropsichiatriche in età evolutiva. Una mattinata di informazione e sensibilizzazione, durante la quale medici e psicologi saranno a disposizione di genitori e insegnanti che desiderano saperne di più o vogliono approfondire alcuni aspetti particolare. L’open day sarà preceduto da un breve momento di incontro introduttivo -  dalle 9 alle 10 nell’aula del padiglione NI ( ingresso centrale) -  volto ad illustrare gli ambiti di attività e di azione della neuropsichiatria infantile dell’azienda ospedaliera universitaria. Una realtà ormai consolidata nella città dello stretto e dove dietro l’espressione scientifica di “neuropsichiatria infantile” c’è un mondo fatto di disturbi e patologie particolari, spesso difficili da comprendere senza l’occhio di uno specialista e senza un percorso diagnostico ben definito.

Durante la mattinata i bambini più piccoli potranno giocare insieme e divertirsi in un’area dedicata e gestita da educatori e animatori; mentre i ragazzi più grandi avranno la possibilità di prendere visione di software, materiali e ausili per l’apprendimento e di discutere con psicologi ed educatori.

 

Locandina

5th Sicilian Stroke Symposium L'ictus cerebrale: la competenza produce salute e risparmio

Data Pub: 
09/03/2015

Stroke Unit AOU “G. Martino”: I numeri e l’efficacia del trattamento - Venerdì e sabato la quinta edizione del simposio siciliano

 

Valorizzare il ruolo della stroke unit ribadendo la valenza che gli interventi tempestivi assumono quando è in atto un ictus. Il 13 e 14 Marzo si svolgerà al Centro Congressi del Policlinico di Messina la V edizione del Simposio Siciliano sullo Stroke, organizzato dalla prof.ssa Rossella Musolino, responsabile dell’UOS di Stroke Unit dell’AOU Policlinico G. Martino di Messina. “L’Ictus cerebrale, la competenza produce salute e risparmio”; è questo il titolo scelto per un incontro che vedrà la partecipazione dei massimi esperti nazionali. Tra i temi di carattere scientifico che saranno  affrontati: il trattamento riperfusivo nello stroke ischemico (trombolisi endovenosa e trombectomia meccanica), le complicanze in Stroke Unit e la prevenzione “illuminata” delle recidive, con particolare attenzione ai nuovi anticoagulanti nella fibrillazione atriale.

Una occasione di confronto sia per valutare l’efficacia del trattamento riperfusivo, ma anche per presentare  – a distanza di un anno dalla sua attivazione -  i dati relativi all’attività della Stroke Unit dell’azienda ospedaliera universitaria. Un anno, quello trascorso, nel corso del quale lo Stroke-Team del Policlinico di Messina, formato dalla Stroke Unit e dalla UOC di Neuroradiologia, è cresciuto sempre più, diventando un punto di riferimento per tutta la provincia. L’attivazione di un percorso pre-definito per chi è colpito da ictus -  con la presa in carico da parte del 118, la gestione in pronto soccorso, fino al ricovero in Stroke Unit – diventa fondamentale per fare in modo che il paziente riceva le cure in tempo utile; quei minuti preziosi che non vanno sprecati e che possono fare la differenza.


Filo conduttore del simposio è la competenza professionale degli operatori che significa appropriatezza  nei percorsi diagnostici terapeutici, che porta salute e risparmio. 

L’evento ha ottenuto 8,3 crediti ECM ed è rivolto in particolare alle seguenti figure professionali: - medico chirurgo. discipline: cardiologia; geriatria; medicina e chirurgia di accettazione e di urgenza; medicina interna; neurologia; chirurgia vascolare; neurochirurgia; neurofisiopatologia; neuroradiologia; medicina generale (medici di famiglia);  tecnico sanitario di radiologia medica; - tecnico della fisiopatologia cardiocircolatoria e perfusione cardiovascolare; - fisioterapista; - infermiere.

Per iscriversi collegarsi al sito

http://lisciotto.onlinecongress.it/Stroke2015

Locandina

Comunicato Stampa

Pagine

Iscriviti a Azienda Ospedaliera Universitaria Policlinico "G. Martino" - Messina RSS


Main menu 2