Jump to Navigation

In Evidenza

 

Avviso agli Utenti - Servizio CUP Centralizzato


Dal 13 maggio è stato attivato il nuovo servizio CUP centralizzato. Per le prenotazioni è necessario contattare il numero verde: 800332277, abilitato per le chiamate da rete fissa. Per le chiamate da cellulari è attivo il numero 0941-536681. Il costo della telefonata si differenzia in base al gestore telefonico di riferimento.
 


Polime Nido: Aperte le iscrizioni per il nuovo anno

Sono aperte le iscrizioni al Polime Nido, il micro nido aziendale dell’AOU G. Martino che riprende le sue attività dall' 1 Settembre. Tariffa mensile €228,20.

(Visualizza informazioni)

 

Campagna per la promozione della vaccinazione antinfluenzale negli operatori sanitari

L’influenza è una malattia provocata da virus (genere Orthomixovirus), che infettano le vie aeree (naso, gola, polmoni). È molto contagiosa, perché si trasmette facilmente attraverso goccioline di muco e di saliva, anche semplicemente parlando vicino a un’altra persona.

In considerazione del rischio a cui sono esposti tutti gli operatori, la nostra azienda offre gratuitamente dal 4 Novembre 2016 a tutto il personale sanitario e agli studenti delle facoltà di Medicina e Chirurgia la possibilità di vaccinarsi contro l’influenza.

I sintomi che all’inizio la caratterizzano possono essere molto variabili, dal semplice raffreddore al mal di testa, dall’infiammazione della gola alla bronchite, ai dolori osteo-articolari.

A ciò va aggiunto che i sintomi dell’influenza sono simili a quelli di molte altre malattie; pertanto termine “influenza” viene spesso impropriamente attribuito ad affezioni delle prime vie aeree, di natura sia batterica che virale; ciò porta a due risultati contrastanti: da una parte viene minimizzato il ruolo dell’influenza come causa di morbosità e mortalità e, dall’altra, il trattamento e l’ospedalizzazione di soggetti con malattie simili all’influenza portano ad aumento dei costi assistenziali e dei ricoveri impropri

 

(Visualizza informazioni)


Terapia intensiva: il nuovo reparto “open” dedicato ai bambini

Data Pub: 
15/10/2014

Spazio all’umanizzazione e al contatto con i genitori  come forma di terapia

È un reparto aperto quello inaugurato ieri nel padiglione NI dell’AOU G. Martino. “Aperto” perché, pur trattandosi di un reparto ad alta intensità di cura, i genitori potranno stare accanto ai propri bambini. Una visione moderna che si inserisce in un processo di umanizzazione delle cure; è dimostrato infatti come la separazione dai propri cari rappresenti la maggiore fonte di stress per i bambini ospedalizzati e al tempo stesso per i genitori.

La terapia intensiva dedicata ai bambini e ai minori critici diretta dalla prof. ssa Eloisa Gitto è inserita all’interno della UOC guidata dal prof. Ignazio Barberi.

Ambiente accogliente per i piccoli pazienti in primis e anche per gli operatori, in un reparto in cui il colore è protagonista: arredi arancione, pavimento blu e un impianto predisposto, qualora lo si volesse, con cui poter diffondere anche la musica in sottofondo.  Per i genitori è stata prevista anche una possibilità di comunicazione audio video dall’esterno.

Spazi che sono stati rivisitati e riorganizzati anche alla luce di una analisi epidemiologica che ha visto negli ultimi anni questa realtà divenire un punto di riferimento per molti piccoli pazienti, la maggior parte provenienti da fuori città. Nell’ultimo triennio circa il 28% è arrivato dalla provincia di Messina, il 10% da Catania, un 12 %  dalla Sicilia Orientale e il 10 % dalla Calabria. Un indice di attrazione consolidato tra l’altro dalla presenza, all’interno dell’azienda ospedaliera universitaria, di più discipline multispecialistiche - come la neurochirurgia, la chirurgia pediatrica e la chirurgia maxillo facciale - che hanno un ruolo fondamentale nel processo diagnostico terapeutico di un  bambino critico.

Una realtà importante sul fronte assistenziale e al tempo stesso su quello didattico, dove futuri professionisti avranno la possibilità di formarsi sul campo. Un principio, importante, richiamato anche dal rettore, prof. Pietro Navarra, il quale ha ribadito come Università e Azienda Ospedaliera siano sulla stessa linea, orientate nel portare avanti un percorso di crescita comune e condiviso.

Piccola paziente di 12 anni scrive alla Gazzetta del Sud: "Grazie ai medici del policlinico sono guarita"

Data Pub: 
1410/2015

Piccola paziente di 12 anni scrive alla Gazzetta del Sud:

 "Grazie ai medici del policlinico sono guarita"


  [ Visualizza Lettera ]

Donazione organi: giovedì incontro formativo aperto agli studenti

Data Pub: 
13/10/2014



Donazione organi: giovedì incontro formativo aperto agli studenti

 

[ Visualizza Programma ]

 

 

 

 

ACR Messina: la squadra dona una tv per i piccoli pazienti

Data Pub: 
10/10/2014

Uno strumento per alleggerire la permanenza in ospedale. Stamani i giocatori e i dirigenti dell’ACR Messina hanno donato una tv  ai piccoli pazienti talassemici .

Guidata dal patron Pietro Lo Monaco, la squadra peloritana ha voluto contribuire in modo concreto a rendere meno pesante la permanenza in ospedale di quei bambini, talassemici, che con regolarità devono eseguire le trasfusioni di sangue.  

Una necessità messa in evidenza dal comitato consultivo aziendale presieduto dall’avv. Vernaci e subito accolta dal Messina Calcio che ha mostrato sensibilità e attenzione.

Il 7% della popolazione siciliana e calabrese è portatore sano di talassemia, malattia ereditaria che comporta anemia. Nel caso in cui vi sia una unione di due portatori vi è un 25% di probabilità che nasca un talassemico major. Il centro di microcitemia dell’AOU segue ogni giorno un elevato numero di persone colpite da questa patologia : circa 100 quelli con talassemia major o intermedia  che ogni 15-20 giorni necessitano di una trasfusione di sangue.

Cardiologia: Quando le immagini fanno la differenza

Data Pub: 
09/10/2014

Da oggi fino all’11 ottobre specialisti italiani e stranieri riuniti a Giardini Naxos per il XIII meeting internazionale di ecocardiografia

Le immagini come arma potente per contrastare le patologie cardiache. È sempre più significativo e determinate il ruolo che esse assumono per i professionisti che in questo modo hanno a disposizione uno strumento prezioso attraverso il quale definire gli approcci terapeutici più adeguati.

È questo il tema del XIII congresso internazionale di ecocardiografia che vede da oggi riuniti a Giardini Naxos alcuni tra i più illustri professionisti nazionali e internazioni nel campo cardiologico.

Tre giornate di cultura scientifica fino a sabato 11 ottobre, dirette dal prof. Carerj, cardiologia AOU G. Martino, e dal prof. Kandheria, direttore imaging non invasivo dell’Aurora Hospital di Milwaukee (USA).

Tra i presidente del meeting anche il prof. Fausto Pinto, attuale presidente della società europea di cardiologia.

Si comincia nel pomeriggio di oggi con il III corso internazionale di ecocardiografia: dalla stetoscopio all’ecoscopio; cinque sessioni durante le quali verrà analizzato da vicino il ruolo determinante che oggi l’imaging cardiovascolare riveste nello studio del muscolo cardiaco e anche dei vasi.

"L'ABC della Farmocovigilanza" Programma FaViFAD - corso gratuito rivolto a tutti gli operatori sanitari

Data Pub: 
08/10/2014



"L'ABC della Farmocovigilanza" Programma FaViFAD.

Corso gratuito rivolto a tutti gli operatori sanitari  che lavorano o sono convenzionati presso le aziende sanitarie pubbliche della Regione Sicilia.

Per iscriversi accedere alla piattaforma SAEPE: www.saepe.it e seguire le istruzioni.

 

[ Visualizza Locandina ]

[ Informazioni di Accesso ]

 

Pagine

Iscriviti a Azienda Ospedaliera Universitaria Policlinico "G. Martino" - Messina RSS


Main menu 2