Jump to Navigation

Campagna per la promozione della vaccinazione antinfluenzale negli operatori sanitari

Campagna per la promozione della vaccinazione antinfluenzale negli operatori sanitari

 

DOVE E QUANDO VACCINARSI ALL’INTERNO DELL’AOU “G. MARTINO”

In considerazione del rischio a cui sono esposti tutti gli operatori, la nostra azienda offre gratuitamente a tutto il personale sanitario e agli studenti delle facoltà di Medicina e Chirurgia di vaccinarsi contro l’influenza.


Da quest’anno per il personale che ha più di 64 anni sarà anche disponibile in aggiunta il vaccino anti-pneumococco.

La vaccinazione è effettuata dal personale sanitario della UOC di Igiene Ospedaliera del policlinico “G. Martino” in tutti i padiglioni seguendo la turnazione del calendario qui proposto e tutti i giorni feriali presso la postazione fissa sita al Pad. G (Torre biologica) 3° piano UOC di Igiene Ospedaliera.

 

 

 

 

INFORMAZIONI AGGIUNTIVE


PREVENZIONE E CONTROLLO DELL’INFLUENZA: RACCOMANDAZIONI PER LA STAGIONE 2016-17 (circolare ministeriale)

PREVENZIONE E CONTROLLO DELL’INFLUENZA: RACCOMANDAZIONI PER LA STAGIONE 2016-17 (Assessorato regionale alla salute)

VACCINARSI’ – IL VACCINO ANTIINFLUENZALE

MINISTERO DELLA SALUTE - INFLUENZA

EPICENTRO - Il portale dell'epidemiologia per la sanità pubblica - DATI EPIDEMIOLOGICI SULL’INFLUENZA

OMS – AGGIORNAMENTI E INFORMAZIONI SULL’INFLUENZA (Organizzazione Mondiale della Salute)

 

 

 

 

 

 

 

Igiene e protezione individuale

 

La trasmissione interumana del virus dell’influenza si può verificare per via aerea attraverso le gocce di saliva di chi tossisce o starnutisce, i droplet nuclei, ma anche per via indiretta attraverso il contatto con mani contaminate dalle secrezioni respiratorie.

Per questo, una buona igiene delle mani e delle secrezioni respiratorie può giocare un ruolo nel limitare la diffusione dell’influenza. Recentemente il CDC Europeo ha valutato le evidenze sulle misure di protezione personali (non-farmacologiche) utili per ridurre la trasmissione del virus dell’influenza ed ha raccomandato le seguenti azioni:  

 

 

  1. Lavaggio delle mani (in assenza di acqua, uso di gel alcolici) - Fortemente raccomandato
     
  2. prev_inv2Buona igiene respiratoria (coprire bocca e naso quando si starnutisce o tossisce, trattare i fazzoletti e lavarsi le mani) Raccomandato
     
  3. Isolamento volontario a casa di delle persone con malattie respiratorie febbrili specie in fase iniziale - Raccomandato
     
  4. Uso di mascherine da parte delle persone con sintomatologia influenzale, quando si trovano in ambienti sanitari (ospedali) - Raccomandato.

 

 

Controindicazioni e precauzioni
 
Il vaccino antinfluenzale non deve essere somministrato a:
 
Soggetti che abbiano manifestato una reazione allergica grave (anafilassi) dopo la somministrazione di una precedente dose o una reazione allergica grave (anafilassi) a un componente del vaccino (da Guida alle controindicazioni alle vaccinazioni)
 
Una malattia acuta di media o grave entità, con o senza febbre, costituisce una controindicazione temporanea alla vaccinazione, che va rimandata a guarigione avvenuta
 
Un’anamnesi positiva per sindrome di Guillain Barrè, insorta entro 6 settimane dalla somministrazione di una precedente dose di vaccino antinfluenzale, costituisce controindicazione alla vaccinazione.
 
 
False controindicazioni
 
  • Allergia alle proteine dell’uovo, con manifestazioni non anafilattiche
     
  • Malattie acute di lieve entità
     
  • Allattamento
     
  • Infezione da HIV e altre immunodeficienze congenite o acquisite. La condizione di immunodepressione non costituisce una controindicazione alla somministrazione della vaccinazione antinfluenzale. La somministrazione del vaccino potrebbe non evocare una adeguata risposta immune. Una seconda dose di vaccino non migliora la risposta anticorpale in modo sostanziale.
     
  • Somministrazione simultanea di più vaccini
     
  • Il vaccino antinfluenzale non interferisce con la risposta immune ad altri vaccini inattivati o vivi attenuati. 
     
  • I soggetti che rientrano nelle categorie indicate possono ricevere, se necessario, il vaccino antinfluenzale contemporaneamente ad altri vaccini, in sedi corporee e con siringhe diverse.

 

 
 

 



Main menu 2