Jump to Navigation

Comunicati Aziendali

Lettera di Ringraziamento di una paziente alla U.O.C. di Neurochirurgia

Data Pub: 
16/09/2012

Riportiamo di seguito la lettera che una paziente ha voluto  indirizzare all’UOC di Neurochirurgia


La sottoscritta Scaffidi Maria Catena da giorno 11/09/2013 sono stata ricoverata presso l’UOC di Neurochirurgia diretta dal prof. Francesco Tomasello.

Con la presente vorrei comunicare alcune considerazione riguardo gli aspetti professionali ed umani del personale medico ed infermieristico. In particolare sottolineo i miei più sentiti ringraziamenti al dott. Massimo Cardali e al dott. Alfredo Conti, per le loro doti umane, quelle che fanno di un medico un “bravo medico” ed una persona speciale.

Altrettanti ringraziamenti vorrei porre al Coordinatore Infermieristico e tutto il personale infermieristico ed Ausiliario.

La loro sensibilità, la solarità l’empatia da parte del personale addetto all’assistenza, rendono la degenza ed i problemi legati ad essa più leggeri e sopportabili.

Al via il I° “Campo Scuola” dell’ASP per bambini ed adolescenti giovani con diabete di tipo 1

Data Pub: 
09/09/2013

Imparare a conoscere di più il diabete, ma divertendosi. È stato attivato dall’Azienda Sanitaria provinciale di Messina un progetto del piano sanitario regionale per i giovani diabetici.

Dall’8 all’11 Settembre venti ragazzi, di età compresa tra i 10 e 15 anni, si ritroveranno in un villaggio turistico a Piraino per vivere il primo “Campo Scuola per Bambini e Adolescenti” con diabete di tipo 1.

“Si tratta – ha sottolineato il dott. Manlio Magistri, commissario dell’Asp, di una iniziativa di assistenza significativa, realizzata in sinergia con il commissario dell’AOU G. Martino, dott. Giuseppe Pecoraro e con il prezioso contributo della dott.ssa Patrizia Napoli , coordinatrice sanitario territoriale dell’Asp”.   

Portata avanti con il servizio di Diabetologia Pediatrica dell’UOC di Pediatria dell’AOU “G. Martino”, diretta dal Prof. Filippo De Luca, è la prima esperienza collaborativa tra l’AOU Policlinico e l’Asp di Messina di questo tipo in provincia di Messina, a cui ha aderito con entusiasmo anche l’Associazione Giovani Diabetici di Messina (AGD Messina).

Incontro del Magnifico Rettore con il personale dell'A.O.U. martedì 16 luglio, ore 12, aula magna pad. NI

Data Pub: 
12/07/2013

Martedì 16/07/2013, alle ore 12, nell'aula magna del PAD NI dell'Azienda Ospedaliera Universitaria "G.Martino", il Magnifico Rettore, prof. Pietro Navarra, incontrerà insieme al Commissario Straordinario, dott. Giuseppe Pecoraro, il personale docente, sanitario e tecnico amministrativo per discutere sullo stato attuale dell'Azienda.  Si auspica la più ampia partecipazione.  Segue nota del Magnifico Rettore.

Al Personale Docente
Al Personale Tecnico Amministrativo
dell' Azienda Ospedaliera Universitaria
Policlinico "G. Martino"
Sede

Cari Colleghi, Gentile Personale Tecnico Amministrativo,

ho il piacere di irrcontrarVi martedì 16 luglio 2013, alle ore 12, nell'Aula Magna del Padiglione NI dell'Azienda Ospedaliera Universitaria "G. Martino" per discutere assieme al Commissario Straordinario, Dott. Giuseppe Pecoraro, dello stato attuale dell'Azienda.  Questo primo incontro, pertanto, costituisce un' occasione di approfondimento dei punti di forza e di quelli suscettibili di miglioramento dell' Azienda e delle strutture della ex Facoltà di Medicina e Chirurgia, alla quale seguirà un programma di appuntamenti con focus su specifiche tematiche.

L'obiettivo è quello di rilanciare con forza e determinazione le attività assistenziali, di ricerca e formative nell' interesse, tanto degli studenti, quanto dei pazienti.

Cordiali Saluti
Prof. Pietro Navarra

[ Scarica Nota del Magnifico Rettore ]

“POLIME NIDO”: SONO APERTE LE ISCRIZIONI PER IL NUOVO ANNO

Data Pub: 
02/07/2013

Sono aperte le iscrizioni al Polime Nido, il micro nido aziendale che inizierà nuovamente le sue attività a partire dall’1 Settembre, dopo la pausa estiva. Le domande devono essere presentate entro e non oltre il 31 luglio 2013  - dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13,30. - all’Ufficio Protocollo Generale di via C. Valeria n. 1.  Il nido è aperto dal lunedì al venerdì dalle 7,30 alle 18;30; la retta mensile per chi lascia i bimbi dalle 7,30 fino alle 14,30 è fissata in 200€ , comprensivi del servizio mensa. Per chi volesse usufruire dell’orario completo, fino alle 18,30, la quota è pari a 280€.

A quanti già usufruiscono del servizio si richiede di voler confermare l’adesione scrivendo una mail a: aou_segrdg@unime.it .

I moduli da compilare sono disponibili sul sito web aziendale www.polime.it nella sezione “Polime Nido”. Per ogni ulteriore informazione è possibile rivolgersi alla segreteria della Direzione Generale, dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 13.00 e dalle 15 alle 17, chiamando il numero telefonico 090.2213970 o  scrivendo  via mail a: aou_segrdg@unime.it.

Strutturato per accogliere fino a un massimo di 24 bambini, di età compresa tra i tre e i trentasei mesi, il Polime Nido è riservato in via prioritaria ai figli dei dipendenti, ma accoglie sia bambini, figli di personale specializzando dell’Università degli Studi di Messina presso l’A.O.U. “G. Martino”, che personale dipendente della società UNILAV s.p.a., in servizio presso l’A.O.U. “G. Martino”.

Al momento dell’accettazione dell’iscrizione è previsto il versamento di una cauzione pari ad € 100,00 da versare sull’ IBAN IT02S0200816517000300734322, intestato a Azienda Ospedaliera Universitaria “ G. Martino” di Messina.

14 maggio 2013 - CUP Provinciale: al via dal 13 Maggio

Le prenotazioni attivate chiamando il numero verde 800332277

Dal 13 maggio partirà il Cup provinciale. A comunicarlo ai cittadini sono le stesse aziende sanitarie della provincia. L’ASP5, l’AOR Papardo-Piemonte e l’AOU G. Martino hanno infatti dato il via al nuovo sistema di prenotazione che prevede un unico numero verde di riferimento. In Sicilia è tra i primi a prendere il via.

Un progetto - frutto di un lavoro congiunto - che ha messo in rete le diverse realtà ospedaliere.  

800332277, è questo il contatto sul quale confluiranno le chiamate  e con cui  gli utenti potranno conoscere le disponibilità nelle strutture presenti sul proprio territorio. 

Il sistema partirà a cascata e prevede in questa fase di start up come prestazioni comuni: risonanze, ecografie ed elettromiografie. A queste si aggiungeranno presto anche tac, ecocolordoppler e mammografia. 

Gli utenti che chiameranno il numero verde per la prenotazione delle prestazioni comuni dovranno digitare 0 sulla tastiera del telefono; per tutte le altre prestazioni, invece,  il sistema  indirizza in automatico verso le aziende, identificate con numeri da 1 a 3. Nello specifico: 1 per l’Asp 5, 2 per gli Ospedali Riuniti Papardo-Piemonte, 3 per l’AOU “G. Martino”.

Per prenotare visite ed esami è necessario essere in possesso di una ricetta del sistema sanitario nazionale, firmata dal Medico di Medicina Generale o dal Pediatra di Libera Scelta, oppure da uno  specialista pubblico (ospedaliero o distrettuale). L’applicativo è predisposto, inoltre, per gestire anche la ricetta dematerializzata, nuovo sistema di prescrizione che a breve verrà adottato in Sicilia.

29 aprile 2013 - Osteoporosi: sarà la combinazione a fare la differenza. I risultati della ricerca del Dipartimento di Medicina Interna.

Sarà una terapia innovativa, di combinazione di più farmaci, quella destinata a fare la differenza nell’ambito delle malattie osteometaboliche. Il team, diretto dal prof. Antonino Lasco, del Dipartimento di Medicina Interna dell’AOU G. Martino, è infatti protagonista di una ricerca pubblicata di recente sulla prestigiosa rivista JCEM, organo ufficiale della Società Americana di Endocrinologia (Catalano Antonino, Morabito Nancy, Basile Giorgio, Brancatelli Santa, Cucinotta Domenico and Lasco Antonino. Zoledronic Acid Acutely Increases Sclerostin Serum Levels in Women with Postmenopausal Osteoporosis.  J Clin Endocrinol Metab. 2013 Apr 17.); uno studio che in poco tempo ha suscitato interesse ed eco su pubblicazioni di settore.

L’acido zoledronico, farmaco impiegato per trattare l’osteoporosi, è considerato una delle armi più efficaci per prevenire le fratture legate a questa patologia. Si tratta di un farmaco antiriassorbitivo, che rallenta il consumo dell’osso, riducendo però, anche se in misura minore, la formazione di osso.

La ricerca condotta al Policlinico ha dimostrato come questo farmaco aumenti nel sangue i livelli di sclerostina, una sostanza la cui azione è quella di regolare in senso negativo la formazione di osso nuovo.  I ricercatori ritengono che questa scoperta possa aprire nuovi orizzonti nell’ambito del trattamento dell’osteoporosi: combinando  anticorpi selettivi, utili per bloccare la sclerostina, al trattamento con acido zoledronico,  si potrà amplificare, rispetto alle terapie convenzionali, il guadagno di massa ossea. Gli anticorpi antisclerostina sono ancora in sperimentazione, ma i risultati di questo studio incoraggiano già nuove ricerche offrendo il razionale per una terapia di associazione.

Pagine

Iscriviti a RSS - Comunicati Aziendali


Main menu 2