4 settembre 2020: presentazione del progetto PSN 2017-2018 sulla gestione dei pazienti con conseguenze endocrino-metaboliche a medio e lungo termine causate da tumori cerebrali curati in età pediatrica
Comunicazione Aziendale del 29/08/2020 15:45

Il 4 settembre p.v., dalle ore 10.30 alle ore 13,00, presso l'aula magna Filippo De Luca del padiglione NI, sarà presentato il progetto dal titolo "Gestione delle cronicità endocrino-metaboliche secondarie a tumori cerebrali insorti in età pediatrica: modello di assistenza multidisciplinare specialistica con interazione telematica ospedale-territorio e specialista-paziente", finanziato dal programma PSN 2017-2018 insieme ad altri progetti dell'AOU Policlinico G. Martino.

Il progetto, di cui è responsabile scientifico il Prof. Salvatore Cannavò ma che nasce dalla collaborazione dell'UOC di Endocrinologia con le UUOOCC di Pediatria e di Neurochirurgia e con l'UOS ICT e Internazionalizzazione, è destinato a pazienti che presentano conseguenze endocrino-metaboliche a causa di tumori cerebrali sviluppati in età pediatrica. Il suo scopo è accrescere il livello di informazione su tali problematiche nella popolazione in generale e nei pazienti in particolare, migliorare la formazione medica specialistica, acquisire dati epidemiologici su base regionale, realizzare un sistema di telemedicina per migliorare l'assistenza remota fornita ai pazienti e, non ultimo, ridurre la migrazione sanitaria passiva e aumentare quella attiva per la cura di tali patologie.

Malgrado la quasi costante benignità delle neoplasie della regione diencefalica in età pediatrica, e il frequentissimo successo del trattamento chirurgico e/o radiante, le quasi inevitabili conseguenze sistemiche endocrino-metaboliche minano anno dopo anno la salute fisica e psichica dei pazienti, causando ulteriore morbilità e precoce mortalità, ma anche affliggendo il vissuto quotidiano dell'intero nucleo familiare. La relativa rarità delle neoplasie, con l'inevitabile limitata conoscenza dei conseguenti problemi e delle possibili soluzioni da parte della classe medica, e la carenza di centri di riferimento sul territorio nazionale, rappresentano una ulteriore criticità.

 

All'apertura dei lavori interverranno Il Commissario Straordinario dott. Giampiero Bonaccorsi ed il Magnifico Rettore Prof. Salvatore Cuzzocrea, per porgere i saluti istituzionali.

L'evento sarà anche trasmesso in streaming sul sito web dell'AOU.

Scarica la brochure