Jump to Navigation

In Evidenza - Campagna Antinfluenzale 2013/2014

Difenditi dall' influenza - Vaccinati !!! - La Vaccinazione è per tutti

L'influenza costituisce un importante problema di Sanità Pubblica a causa dell'elevato numero di casi che si verificano in ogni stagione. La vaccinazione rappresenta il metodo più efficace e sicuro per prevenire la malattia e le sue complicanze.

Per saperne di più consulta la pagina della Campagna Antinfluenzale 2013/2014 sul sito dell' Assessorato alla Salute della Regione Siciliana.

Tutti gli Operatori Sanitari e non Sanitari della A.O.U. G. Martino possono effettuare la vaccinazione presso l' U.O.C. di Igiene Ospedaliera ( Pad. G. Torre biologica - 3° piano ) dal lunedì al sabato dalle 8,30 alle 12,00.

 



Avviso agli Utenti - Servizio CUP Centralizzato

Dal 13 maggio è stato attivato il nuovo servizio CUP centralizzato. Per le prenotazioni è necessario contattare il numero verde: 800332277, abilitato per le chiamate da rete fissa. Per le chiamate da cellulari è attivo il numero 0941-536681. Il costo della telefonata si differenzia in base al gestore telefonico di riferimento.

 



Questionario Bilancio sociale di mandato

Per la prima volta nel 2013 l’AOU “G. Martino” ha scelto di redigere il bilancio sociale di mandato (visualizza bilancio).  Si tratta di un documento di rendicontazione sociale, di comunicazione e di governance nato dalla consapevolezza che una Azienda Sanitaria  debba sempre “render conto” delle azioni compiute, illustrandole in modo efficace ed immediato. È un’esperienza che contiamo di ripetere, ma che di certo può essere migliorata con il tuo contributo.
Esprimi qui la tua valutazione; le informazioni che ci fornirai saranno utili per la stesura della prossima edizione. Grazie per la collaborazione. 

HORUS III: Anche il policlinico G. Martino coinvolto nel progetto dell’astrofilo calabrese dott. Antonino Brosio

Data Pub: 
29/07/2014

Sono rientrati nei laboratori del policlinico di Messina i sei ceppi batterici lanciati a oltre 40.000 metri di quota  con il pallone sonda Leonardo.
 

 Dopo il decollo dei giorni scorsi a Trabia, il progetto Horus III entra nel vivo in attesa dei risultati che potranno presto fornire un contributo determinante nello studio dei raggi cosmici. Si tratta della iniziativa scientifica - sostenuta dall’assessorato alla salute -  con la quale sono stati lanciati nella stratosfera alcuni microrganismi per valutare gli effetti subiti dai raggi cosmici primari e secondari.
 

Tra i protagonisti che hanno già fornito il proprio apporto e adesso contribuiranno sul piano dei risultati scientifici c’è il prof. Santi Delia, da sempre impegnato all’interno dell’azienda ospedaliera universitaria sul fronte dell’analisi dei rischi microbiologici. Insieme a lui nel team di esperti anche la prof. ssa Lina Laganà e la prof.ssa Concetta Gugliandolo, cui sono stati consegnati i due ceppi di estremofili  per lo studio da effettuare nell’apposito Centro della nostra Università. Gli altri quattro ceppi microbici saranno riportati nei laboratori dell’Istituto Superiore di Sanità dalla prof.ssa Laganà, che si soffermerà per seguire tutti gli studi.


Il pallone lanciato ha toccato quota  40.091 metri sul livello del mare; i microrganismi prelevati  subito dopo il recupero verranno studiati in parallelo con i dati ambientali. Molte nel complesso le idee in cantiere su questo fronte, con una attenzione particolare rivolta alle problematiche legate all’ inquinamento.

“Parliamone Insieme”: L’associazione A.N.CO.RA. in campo con l’AOU G. Martino per i pazienti stranieri

Data Pub: 
24/07/2014

È già partita ed è operativa all’interno dell’AOU “G. Martino” un’attività di mediazione interculturale per supportare i pazienti stranieri.

“Parliamone insieme”, si chiama così il progetto che scaturisce dalla convenzione siglata tra l’AOU “G. Martino” e l’Associazione A.N.CO.RA. onlus ( Associazione nazionale malati con disabilità complesse e rare). Dal consenso informato fino ai più semplici messaggi necessari per una anamnesi completa, le comunicazioni in una realtà come quella ospedaliera sono essenziali per la salute del paziente.

 È per questa ragione che in caso di necessità le unità operative possono contattare Giuseppe La Fauci, referente dell’ufficio stranieri (numeri 0902212457 e 3476454120), che in poco tempo con il supporto dell’associazione reperisce gli interpreti. Questi ultimi sono tutti volontari, spesso della stesso nazionalità richiesta per la traduzione; numerose le disponibilità presenti: inglese, francese, tedesco, rumeno, russo, arabo, polacco, serbo, cinese, srilankese, marocchino, polacco, indiano, svedese, finlandese. 

A.N.CO.RA. è una delle associazioni che fa parte del comitato consultivo aziendale; il servizio di mediazione inteculturale è solo uno dei tanti che la onlus all’interno del policlinico mette a disposizione dei pazienti e dei loro familiari.

Sviluppo organizzativo del percorso nascita. Avviso pubblico per la selezione dei partecipanti al corso di formazione per valutatori del SIV

Data Pub: 
21/07/2014

Formare il personale che dovrà valutare le caratteristiche del percorso nascita in ambito ospedaliero. L’assessorato alla salute ha approvato e sta realizzando il “Progetto per lo sviluppo organizzativo del Percorso nascita nelle strutture ospedaliere della Regione Siciliana.
 

Per realizzarlo l’Area 2 del Dipartimento Attività Sanitarie e Osservatorio Epidemiologico (DASOE) ha sviluppato un Sistema Integrato di Valutazione (SIV) attraverso cui verificare requisiti strutturali, tecnologici, organizzativi e di umanizzazione applicabili alle UO di ostetricia e Ginecologia, neonatologia e terapia intensiva Neonatale e ad alcuni ambiti dell’organizzazione aziendale.

Per formare un numero adeguato di valutatori è stato elaborato dall'Area 2 del DASOE, in collaborazione con il Cefpas, un progetto di formazione. È stato, dunque, indetto un avviso pubblico per selezionare coloro che vorranno partecipare al corso di formazione per valutatori del SIV.


Il corso è rivolto a 75 operatori; possono presentare la domanda anche i laureati e i collaboratori professionali del ruolo sanitario e tecnico operanti nelle unità operative qualità e/o rischio clinico. Sono ammessi di diritto al corso coloro che hanno già partecipato al Percorso di formazione avanzato dei valutatori regionali Joint Commission International nell'ambito del Progetto Regionale Patient Safety and Emergency Department 2012 – 2013.  La scadenza per la presentazione delle domande è fissata per il 25 agosto 2014.

 

Per ulteriori informazioni è possibile consultare la scheda informativa sul portale del Cefpas www.cefpas.it .


 

[ Visualizza avviso pubblico ]
 

[ Visualizza nota assessorato ]


[ Modello A1 istanza di partecipazione ]
 

[ Modello B1 istanza di partecipazione ]
 

[ Modello C1 istanza di partecipazione ]

Terapia del dolore: Quando la specificità del trattamento fa la differenza. Il 22 luglio la lectio Magistralis del prof. Michele Curatolo

Data Pub: 
18/07/2014

Si inserisce in un contesto di formazione interdisciplinare l’evento in programma per il 22 luglio nell’aula magna del padiglione E dell’AOU G. Martino.

Alle 15, 30 il prof. Michele Curatolo, della Washington University di Seattle, attuale direttore di quella struttura che negli anni 80 era condotta dal Prof. John Bonica , terrà una lectio magistralis su “Blocchi Nervosi Periferici nel trattamento del dolore cronico”.

Si tratta di una iniziativa promossa nell’ambito delle attività didattiche e seminariali della Scuola di Specializzazione in Anestesia, Rianimazione e Terapia Intensiva diretta dal prof. Epifanio Mondello.

Dopo un breve saluto da parte del prof. Giovanni Tuccari, prorettore con delega ai rapporti tra AOU e Università e del prof. Vita direttore del DAI di Neuroscienze, si entrerà subito nel vivo di un tema, il trattamento del dolore cronico attraverso l’impiego di particolari tecniche, oggi più che mai di grande attualità e rispetto al quale sono richieste competenze specifiche.

Per il prof. Curatolo si tratta di un ritorno a Messina, la sua città natale, dove ha vissuto e studiato specializzandosi nel 1987 in Anestesia e Rianimazione nella Scuola diretta allora dal prof. Montanini, e nella quale attualmente riveste l’incarico di insegnamento di Terapia del Dolore.

Già Direttore della Clinica del Dolore presso l’Università di Berna, nel 2013 è stato chiamato, con il ruolo di Professore Ordinario di Anestesia e Terapia del Dolore, presso l’Università di Washington a Seattle.

[ Visualizza Locandina ]

 Michele Curatolo ha alle spalle un percorso ricco di esperienze scientifico-accademiche e di successo professionale che nel tempo hanno contribuito a farlo divenire un vero punto di riferimento mondiale per generazioni di terapisti del dolore e di anestesisti rianimatori, questi ultimi da sempre sensibili alla cura di tale patologia.

Nuovo gesto di solidarietà al policlinico di Messina: Donati reni e fegato

Data Pub: 
16/07/2014

Avrebbe compiuto 52 anni ad agosto Vincenzo Saja, il paziente che questa notte al policlinico G. Martino ha donato i suoi reni e il fegato.

Una morte per emorragia cerebrale che regala speranza ad altre persone in lista d’attesa.

Un gesto di solidarietà reso concreto dalla famiglia e in particolare dalla figlia Dara, che ha dato il suo assenso e ha voluto fortemente che la storia del papà potesse essere raccontata.

“Lui era un buono – ha detto Dara –  sarebbe stato di certo d’accordo per la donazione”.

Da sempre nel settore della ristorazione, Vincenzo Saja, messinese, era un amante dello sport, in particolare del nuoto; aveva infatti partecipato a molte traversate sullo stretto ottenendo spesso ottimi risultati. Da qualche tempo aveva un po’ rallentato i ritmi, ma la voglia di raggiungere nuovi traguardi lo ha sempre accompagnato, animato da grande positività.

L’équipe proveniente da Palermo e Catania ha concluso le operazioni di prelievo questa mattina, intorno alle 7,30. Il fegato e un rene sono andati all’Ismett di Palermo, mentre l’altro rene al Policlinico Vittorio Emanuele di Catania.

Un grazie particolare, al donatore e alla sua famiglia, che anche l’azienda policlinico vuole esprimere per la grande sensibilità dimostrata.

A seguire il processo che dalla donazione conduce al prelievo è stato come sempre il Coordinamento per la Donazione e il Trapianto di Organi dell’azienda ospedaliera universitaria, diretto dal dott. Francesco Puliatti e dalla referente dott.ssa Olivia Penna.

Attività, quelle portate avanti dal coordinamento locale che ben si inseriscono in una visione aziendale che di certo mira a promuovere e incentivare  la cultura della donazione. Un atto d’amore, quello di Vincenzo, in linea con una vita orientata a raggiungere traguardi;  quest’ultimo adesso consente ad altri di ripartire.

Pulizie Policlinico: Collaborazione e clima disteso nell’incontro tra il DG e i lavoratori.

Data Pub: 
15/07/2014

Stamani il direttore generale dell’AOU “G. Martino”, dott. Marco Restuccia, ha incontrato le organizzazioni sindacali di CGIL, CISL E UIL insieme ad una rappresentanza dei lavoratori impegnati nel servizio di pulizia del policlinico.

L’Azienda ha annunciato che ha già provveduto a pagare la fattura relativa al mese di aprile emessa dal consorzio stabile Miles .

Il dott. Restuccia ha richiamato l’attenzione dei sindacati anche rispetto alla presenza di decreti ingiuntivi presentati da alcuni lavoratori, decreti che di fatto impediscono di liberare le risorse e sono al tempo stesso un segnale di malessere nel rapporto tra gli addetti al servizio e il datore di lavoro. Da qui l’auspicio a una maggiore collaborazione e correttezza soprattutto nel rispettare le esigenze contrattuali dei lavoratori.

Per quanto riguarda il mese di Marzo si provvederà a pagare la differenza tra quanto dovuto e il  totale dei decreti ingiuntivi a favore del personale dipendente della Miles.

Per le fatture dei mesi di maggio e giugno emesse dalla ditta Riso, consorziata della Miles,  ad oggi l’Azienda non ha ricevuto nessun documento contabile e non ha pertanto potuto provvedere alla loro liquidazione.

La Direzione Aziendale ha manifestato apertura e collaborazione aprendo un fronte di dialogo anche rispetto a tematiche che dovranno essere affrontate nei prossimi mesi.

Iscriviti a Azienda Ospedaliera Universitaria Policlinico "G. Martino" - Messina RSS


Main menu 2